IT / EN / DE

CHI SIAMO

L'Associazione LocarnoFolk nasce nel 2014 con l'intento di diffondere e promuovere la musica popolare nel Canton Ticino.

Tutto inizia già nel 2012 grazie a Barbara Knopf e Pietro Bianchi, che fondano il LocarnoFolk Festival, manifestazione estiva ospitata in diversi luoghi di Locarno, fra cui Piazza S. Antonio e per tre anni il Teatro Paravento. Nel 2016 il Festival si sposta nella suggestiva cornice del Parco di Orselina, essendosi intanto arricchito di proiezioni, stage di musica e di danza.

Dal 2015 l'associazione propone anche una rassegna di concerti tra inverno e primavera, dedicati alle musiche popolari nelle loro varie forme, anche in veste più moderna: i LocarnoFolk Events.

Nel 2017 l'offerta musicale di tale rassegna come pure del festival si allarga ancora quando l'associazione sposa le danze popolari ed inizia a proporre anche dei concerti a ballo, eventi nati dalla collaborazione con Michela Porru che ha introdotto i corsi di Balfolk in Ticino.

Attualmente i LocarnoFolk Events si svolgono in due location: l'Osteria La Fabbrica di Losone, per i concerti d'ascolto, e lo Spazio ELLE di Locarno, per i concerti a ballo.


DIREZIONE ARTISTICA

Barbara Knopf
Cresciuta in un ambiente francofono, si è laureata in musicologia, letteratura francese e scienze dei mass media all’Università di Zurigo, presso la quale ha anche seguito seminari di etnomusicologia. Parallelamente, ha studiato flauto traverso e pianoforte al Conservatorio di Zurigo. Il suo interesse per le musiche tradizionali l’ha portata a lavorare come redattrice, produttrice e redattrice capo di programmi di musica popolare presso la radio svizzera tedesca SF DRS, e a scrivere regolarmente articoli sull’argomento per il quotidiano di Winterthur “Landbote”. Si è poi formata come giornalista e ha lavorato per l’Agenzia telegrafica svizzera (ats) e il quotidiano romando “Le Temps”. Ha sfruttato la sua esperienza nella comunicazione come responsabile pubblicità e PR per il Bach Collegium Zürich. Vive dal 2009 in Ticino, dove ha co-fondato, nel 2012, il LocarnoFolk Festival con Pietro Bianchi, con il quale ha praticato per diversi anni la musica popolare del Ticino e dell’Insubria (flauti, cornamuse, canto), assieme a Carlo Bava e Diego Orelli, in particolare. Formatrice per adulti, è stata collaboratrice dell’associazione degli interpreti interculturali INTERPRET. Insegna tedesco e francese e lavora come traduttrice. Suona la musette (cornamusa del Centro Francia) nella Piccola Banda di Cornamuse di Gabriele Coltri. Nel 2016 si avvicina al Balfolk grazie a Michela Porru.


ASSOCIAZIONE

Il comitato direttivo è composto da:

   

Michela Porru, presidente
Proveniente da studi artistico-pedagogici, incontra le danze popolari nel 2010 e da allora non ha ancora smesso di ricercarne e approfondirne il vastissimo mondo. È insegnante di danza e dal 2016 tiene corsi di Balfolk francese e danze popolari internazionali in Ticino, impegnandosi nella diffusione di questo repertorio. Nella primavera 2017 inizia a collaborare con l'associazione, in principio per i concerti a ballo e successivamente nell'organizzazione del LocarnoFolk Festival 2017. Grande appassionata di musica e cultura popolare, crede fermamente nell'alto valore dell'arte come forma di espressione e di interazione umana imprescindibile, nonché nel grande potere della musica e della danza di creare solidi ponti fra le persone e fra le diverse culture.

 

Vanessa Lanni, vice-presidente
Nata e cresciuta in Ticino si trasferisce a Zurigo per seguire un percorso lavorativo e personale che la porterà a concludere i suoi studi come operatrice sociale in pedagogia curativa e, più tardi, come insegnante di Kundalini Yoga. Attualmente lavora come operatrice sociale e segue una formazione di counseling professionale generativo presso l’istituto di Ricerche di Gruppo di Lugano. Amante dei viaggi e delle diverse culture, nel 2016 si avvicina alla danza e alla musica popolare, scoprendo una grande passione per questo mondo. Apprezza moltissimo come la musica possa essere da un lato veicolo di tradizione e cultura e dall’altro come essa sappia suscitare emozioni.

 


Elena Mora, cassiere
Nata e cresciuta a Lugano ma di origini camune, delle quali riesce spesso a fare motivo di orgoglio, si forma come operatrice sociale nel 2010 e lavora attualmente in un centro di competenza per recupero di tossicodipendenti. Amante della musica in tutte le sue declinazioni, si cimenta nello studio di strumenti musicali quali la chitarra classica e le tabla indiane. Nel 2015 il destino le fa incontrare l’associazione LocarnoFolk. Decide di collaborare prima come volontaria durante il festival estivo, per poi entrare a far parte del comitato direttivo a partire da dicembre 2015. Nel 2016 conosce il balfolk e ne resta affascinata, per il suo spirito genuino e famigliare. Crede fermamente che in quest’epoca individualista le uniche forme di salvezza siano la musica e il ballo, veri linguaggi universali tra i popoli.

 



Maura Ugolotti, segretario
Il fascino per tutti i lavori artigianali e la sua manualità l’hanno spinta ad occuparsi in passato della lavorazione del legno nel settore edile. Inizia a frequentare il mondo del ballo folk 15 anni fa a Torino, la sua città natale. Collabora con l’associazione Escarton per la divulgazione delle danze tipiche piemontesi, occitane e franco-provenzali. Contribuisce alla costituzione del gruppo ballo Balastorie, che si occupa prevalentemente dell’insegnamento di danze storiche sotto la supervisione di Beatrice Pignolo. In seguito, si appassiona della ricostruzione e confezione di abiti e accessori d’epoca cuciti e ricamati a mano. Da due anni, vive prevalentemente in Svizzera italiana e lavora al Grotto Zendralli di Roveredo.